fbpx
Blog
Home Blog Reiki: la semplicità è la chiave d’accesso della conoscenza

Reiki: la semplicità è la chiave d’accesso della conoscenza

Il fatto che l’uomo sia composto di energia e che il potere della mente e del pensiero siano la forza più grande a disposizione del genere umano sono verità molto semplici. E lo è anche la consapevolezza della capacità dell’uomo di usare la sua energia, facendo così aumentare la forza di cui dispone.

La semplicità è la chiave d’accesso della conoscenza. Tutti noi sappiamo cos’è la volontà, ma a causa di qualche preconcetto molti credono di dovere essere a tutti i costi forti, decisi ed estroversi per poterla realizzare. E invece non è affatto così: ne possediamo infatti una dose sufficiente, ma in pratica non sappiamo utilizzarla.

Siamo in grado di focalizzare i nostri pensieri e controlliamo il nostro potere facendo ricorso all’energia – pensiero, ma spesso riteniamo di non essere abbastanza forti o bravi per riuscirci. Abbiamo la forza del pensiero, cioè dell’energia- pensiero.

Abbiamo la forza dell’Universo che ci circonda e di quello racchiuso in noi!

Abbiamo la forza della terra, del mare, delle pietre e delle montagne.

Abbiamo la forza dell’anima, che manifesta il suo libero arbitrio. Abbiamo la forza del sonno e dei sogni.

Abbiamo la forza dell’esperienza.

Abbiamo la forza della conoscenza e del nostro sé istintivo, insita in noi dal momento che noi veniamo al mondo.

Abbiamo la forza della nostra interiorità, della nostra fede, delle nostre credenze, del nostro spirito.

Abbiamo la forza della coscienza collettiva, e quindi dell’energia – pensiero collettiva.

Abbiamo la forza della volontà.

E in che modo possiamo avere accesso a tale forza? Basta credere, avere fiducia, desiderare, realizzare, avere il coraggio di essere abbastanza bravi e di rendere possibile tutto ciò.

Dovrete solo pensarci: con il vostro pensiero siete in grado di creare la realtà proprio perché avete la forza.

Per farla crescere occorre chiedere le cose giuste, e cioè il nutrimento della vostra anima, l’amore, la gentilezza, l’energia.

Cerchiamo solo di avere ciò che serve alla nostra anima e al nostro spirito, e ci verrà dato tutto ciò di cui abbiamo bisogno. Ogni cosa diventa come dovrebbe perché noi abbiamo la forza.

Una persona semplice riesce facilmente a vedere Dio perché la sua vita non è ottenebrata dai grandi misteri della vita. Io stessa ho verificato miliardi di volte la validità di questa affermazione. Entrare in connessione con la nostra anima e conoscerla, stabilire un legame duraturo con tutti coloro che sono già nel mondo dello spirito, perché mai dovremmo fare una cosa del genere? Che cosa possiamo guadagnarci? Ne vale davvero la pena?

Si certo, perché chiunque abbia voglia di vivere in un mondo migliore e più tollerante, abitato da persone
< gentili e comprensive>, deve prendersi la briga di tentare. E quindi riprendo le parole di Lewis Carrol: “Inizia dall’inizio, poi vai avanti fino alla fine: quindi ti fermi”

In questi giorni di costrizione, che ovviamente accetto di buon cuore per il bene altrui e mio, ho una grande attrazione, ancora più forte di prima verso la natura e il verde. Verso il mare e la spiaggia e visualizzo spazi immensi e persone intorno a me con cui divido il benessere fisico e psichico, gli studi spirituali, la meditazione e lo yoga. Il Reiki e la mia astrologia. Passo qualche ora libera a cercare nel mondo il mio rifugio dove espandere il mio sé, la mia anima, il mio amore e la gratitudine verso un mondo che non è più separato, il famoso giardino da seminare con i fiori, gli alberi e le panchine che più ci piacciono. Il profumo che emaniamo è la fonte dei nostri pensieri.

Condividiamo queste nostre necessità con chi vuole crescere nell’empatia, nella tenerezza, nel desiderio.

Perché il desiderio è una forza potente che può essere usata per far accadere le cose.

Lo ha detto Marcia Wieder, ed aveva ragione. Ma non confondere il desiderio con l’aspettativa, o con il bisogno. Il desiderio ha una qualità totalmente diversa. Puoi desiderare qualcosa senza averne bisogno o necessità. Questa piccola differenza fa funzionare tutto. Il trucco sta tutto in questa piccola differenza. Desidera, non Aver Bisogno. Desiderare sprona. Aver bisogno costringe. La vita non può essere forzata, ma può essere persuasa. Chiunque o qualunque cosa tu stia cercando di forzare oggi, smetti di farlo. Semplicemente ritorna nel soffice cotone del desiderio. E se il desiderio ti sembra troppo aleatorio chiamalo obbiettivo, perché l’obbiettivo porta con sé il desiderio di raggiungerlo!

Vi ricordo il seminario di II livello di Reiki il 16 e il 17 maggio, per info clicca qui

Vi ricordo anche il seminario di I livello di Reiki il 13 e il 14 giugno, per info clicca qui  

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.