fbpx
Blog
Home Blog Equinozio: la pelle si trasforma in un abito che non fa’ il monaco.

Equinozio: la pelle si trasforma in un abito che non fa’ il monaco.

L’Equinozio è uno dei periodi più potenti dell’anno. La parola “equinozio” deriva dal latino aequinoctium (che sta per notte uguale).

È un giorno in cui sperimentiamo l’uguale numero di ore sia di notte che di giorno a simboleggiare sia la dualità che l’unità. Ma parliamo un attimo di cosa astronomicamente succede nell’alto delle galassie. Ricordiamoci sempre che senza l’astronomia non ci sarebbe la lettura astrologica.

Cosa succede, in pratica? Alle ore 15:31 (ora italiana) i raggi del Sole diventano perpendicolari all’asse terrestre, la linea immaginaria che separa la parte illuminata del Pianeta da quella in ombra (il terminatore) passa esattamente per i poli e la durata del dì e della notte sono quasi identiche in tutta la Terra. In estrema sintesi: con l’equinozio d’autunno finisce l’estate e comincia (appunto!) l’autunno.

Nell’emisfero australe, c’è un passaggio alla stagione della primavera. I boccioli iniziano a tornare sugli alberi, preparandosi per una rinascita. Il tempo inizia a farsi più caldo, ricordandoci che l’estate è in arrivo.

Quest’anno, 2020, l’equinozio di settembre cade il 22, attivando una potente configurazione astrale con Mercurio, Marte, Saturno e Plutone. Questa configurazione di pianeti è nota come quadrato a T e mentre è attiva da un po’ di tempo, sarà intensificata da un’energia potente e magica.

Nell’astrologia vedica, i nodi lunari o Rahu e Ketu, che significa la testa e la coda del drago, stanno cambiando anche i segni in Toro e Scorpione in questo periodo. Ciò significa un cambiamento importante nel nostro destino cosmico a livello collettivo.

Sebbene questo sia specifico solo per i calcoli vedici, sembra che anche l’astrologia occidentale supporti questa idea di cambiamento. L’equinozio di settembre è dopotutto il punto a metà dell’anno astrologico e indica un cambiamento nel flusso di energia mentre ci muoviamo attraverso questa fase successiva del ciclo.

Questo senso di cambiamento e transizione dell’energia è anche accentuato da questa quadratura a T dei pianeti. Insieme, questi pianeti ci chiedono di agire, di apportare i cambiamenti che desideriamo, ma anche di non rompere dinamiche che si stanno muovendo per la fretta.

È ciò perché dobbiamo fidarci dei nostri impulsi senza dubbio e fare un atto di fede, ma non farci prendere dall’ego o agire in fretta.

Potremmo trovarci in una posizione in cui dobbiamo prendere una decisione velocemente (mi raccomando ben meditata e ragionata) o potremmo trovarci in una posizione in cui dobbiamo essere pazienti e non affrettarci.

Quando l’Universo presenta queste forze opposte, l’unica cosa che possiamo fare è fidarci della nostra stessa intuizione. Questo è molto importante. E come poterci fidarci di noi stessi? Certamente alzando il nostro grado di autostima e augurandoci di attraversare anche astrologicamente un periodo di grande fortuna con buoni transiti che ci supporti. Per le tue previsioni personalizzate 2021 puoi cliccare di seguito.

Questa energia mutevole è rispecchiata anche dalla Madre Terra, poiché l’Equinozio porta anche l’inizio di una nuova stagione opposta alla nostra negli emisferi australi.

Nell’emisfero settentrionale, c’è un passaggio alla stagione dell’autunno. Le foglie iniziano a cambiare colore, preparandosi alla loro morte. Il tempo inizia a farsi più fresco, ricordandoci che l’inverno è in arrivo.

Un ciclo di ristagno e di preparazione all’introspezione si prepara. C’è necessità di essere coadiuvati dal fuoco che brucia nel caminetto. Vogliamo vedere la fiamma, il fuoco vivace che ci rappresenta la trasformazione e ci induce al cambiamento. Vogliamo bruciare antiche nostre credenze e bugie e tradimenti che abbiamo perpetrato a noi stessi.

Tradizionalmente l’Equinozio è anche visto come un momento in cui la differenza delle estensioni luminose si assottiglia. L’equinozio rappresenta questa idea di luce e buio che entrano in equilibrio. È anche l’energetico promemoria che l’una non può esistere senza l’altro.

È solo quando ci siamo deliziati nell’ombra che possiamo apprezzare appieno la luce. È solo una volta che ci siamo avventurati nella luce che possiamo comprendere appieno le ombre.

Sebbene l’idea di luce e oscurità sia molto reali per noi in questa dimensione umana, sono un’illusione. Dall’Unità nascono tutte le cose.

Nell’Equinozio possiamo connetterci all’Unità dentro e intorno a noi. Possiamo anche connetterci più facilmente con la saggezza dei nostri antenati e dei nostri cari.

L’Equinozio può anche portare all’attivazione del terzo occhio, rendendoci più facile sintonizzarci sulla saggezza del nostro intuito e delle nostre capacità psichiche. Vuoi partecipare ad un mio corso di Reiki per poterlo attivare?

Le settimane che seguono l’Equinozio potranno sembrare un viaggio in salita man mano che ci abituiamo alle energie di questo passaggio.

Ogni giorno puoi avere percezioni differenti e contraddittorie, quindi sii presente a te stessa lasciandoti condurre nel flusso senza giudizi negativi su di te. Siediti e medita.

Non aver paura di agire, ma cerca di soppesare anche le azioni litigiose e frettolose con un po’ di energia ben radicata alla realtà.

L’inizio di una nuova stagione può essere l’inizio di una vita completamente nuova. Perché non usi l’Autunno per crearti un nuovo inizio in tanti modi? Sai che stai aspettando da molto tempo di “partire” con la tua idea audace, con il tuo fantastico pensiero. Perché non iniziare ora? Le cose stanno così: se non inizi usando una qualsiasi scusa, non inizierai mai. Quindi usa questi giorni come scusa e… parti. Sbrigati, prima di cambiare idea. Di nuovo.

SE DESIDERI CONOSCERE LE TUE PREVISIONI PER IL PROSSIMO ANNO CLICCA QUI, GRAZIE!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.