Blog
Home Blog Emozioni sotto le energie di questa Luna Nuova

Emozioni sotto le energie di questa Luna Nuova

Stanotte intorno alle due si rinnova un ciclo della tua vita attraverso la Luna Nuova, questo mese in Toro. E da lì alcune mie riflessioni.

In questi giorni di sofferenza dentro e fuori casa, dove sofferenza sta per una sorta di cappa di malinconia per dover fare i conti con la mia vita mettendomi in ascolto e facendo una grande fatica a soppesare tutto ciò che ho intorno, perché l’energia che mi rimane addosso è povera, manca di colore e di poesia, mi rendo conto che tutte quelle decisioni che dovevo prendere sono da prendere.

Non sono solo piani A, B, C è proprio una strategia di sopravvivenza spirituale e materiale che devo mettere in atto.
Stare fermo ti porta alla morte e solo l’agire, cioè la buona volontà, ti aiuta a svegliarti. Ho un lavoro, anzi più lavori collegati alla stessa matrice, amori grandi, amicizie e persone che hanno bisogno di me.

E allora si apre una fase umana, vera e spontanea: hai lacrime facili, il cuore si apre, la commozione per te stessa e per il dolore altrui alza aste che non avresti immaginato. Il silenzio è un amico, il restare fermo un desiderio, il proteggerti ti stimola la creatività e sei impaziente di partorire la tua nuova idea di vita. Vita è qua e ora e l’amore per essa una conseguenza.

Emozioni spargono semi e cerchi di coltivare la tua pianticella perché vuoi, perché continui a desiderare. Sorridi, dormi, ti muovi per casa come una tigre, ti rimetti alla scrivania felice di avere persone che ti vogliono, che ti fanno lavorare, che comprendono quanto la consapevolezza dell’oggi e lo stimolo di un vero progetto per il domani sia ora più che mai necessario. E vogliono sapere, mi conoscono, sanno che non lascio spazio all’immobilità.

Ringrazi in cuor tuo per tutto ciò che possiedi affettivamente, molte più persone di quelle che pensavi continuano a ricordarti e di conseguenza perdi le difese. Pensi ai lama tibetani nei monasteri alla loro vita di silenzio e di servizio, oppure semplicemente a 10 giorni di meditazione Vipassana in cui non parli con nessuno se non con te stesso e mediti 20 ore al giorno comprendendo che nel frastuono di ieri ti sei perso mentre rinasci nel niente insolito e costruttivo di oggi.

A parte il lamentio della costrizione, la tua anima ha bisogno di calma e di tranquillità che puoi trovare nei tuoi spazi, nel silenzio a cui a lungo mi sono costretta e poi piacevolmente abituata e anche un po’ persa e ripersa.

Questa vuole essere una piccola condivisione di un’anima che adesso si sente come una pigione di Michelangelo, stimolata quindi ad abbattere tutto ciò che non è pura vita.

Sentimenti che emergono sotto gli influssi di questa meravigliosa Luna Nuova  propedeutica sempre a nuovi inizi, a nuovi cicli di vita.

Non esiste un vero cambiamento di coscienza che non sia anche un cambiamento delle condizioni fisiche dell’esistenza.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.