D.
Home D.

D.

“Scappiamo Alice, qui sono tutti normali” scriveva Lewis Carroll.
Ho incontrato Alice “attraverso un asettico iphone bianco” una calda giornata di metà estate… una voce allegra, squillante al contempo profonda e professionale. La nostra conversazione e’durata circa un’ora e le mie domande sulla carriera, lo stato di salute e l’amore sono state ascoltate con molta attenzione: si sta avverando proprio tutto… non vedo l’ora di conoscerla dal vivo per approfondire alcune tematiche e qualche novità della mia vita. Thank u Alice!